Fondazione Franceschi Fondazione Franceschi ONLUS

Per la terapia, la ricerca e la formazione in psicologia

Personalità Giuridica Privata con Decreto del Presidente Regione Toscana n°4629, del 28/09/2009

 

Ciclo di incontri alla Fondazione

 

Méditation_Charles-Amable Lenoir

Tra oriente e occidente

La meditazione come cura delle dipendenze

Incontri sospesi in ottemperanza al Dpcm del 4 marzo 2020

 

Quando si parla di dipendenze è curioso, al giorno d’oggi, osservare generalmente due punti di vista contrapposti. Da una parte, chi vede il problema come qualcosa da estirpare in tutti i modi possibili, non considerando che esso è presente fin dagli esordi della civiltà umana. Quindi, una risposta che non tenga conto di questo fattore è da considerarsi spesso riduttiva e fallimentare. Dall’altra, chi invece ritiene le droghe e i comportamenti d’abuso come un non-problema o come qualcosa da tollerare e accettare, senza provare a comprendere il fenomeno nella sua complessità. Ricordiamo, infatti, che come già affermava Goethe: “non si possiede ciò che non si comprende”. E non si comprende se non si studia nel profondo e con coscienza l’oggetto di studio.

Un metodo certamente efficace per analizzare l’argomento è quello di trovare vie che risolvano il problema. La meditazione, come ci informa la letteratura scientifica di riferimento, ha anche questa proprietà. Essa viene infatti utilizzata per questa tipologia di problematiche con notevoli risultati, anche in termini di consolidamento degli stessi, e, cosa più interessante, offrendo alla persona prospettive notevoli di crescita interiore.

Il dott. Gabriele Buracchi ci accompagnerà in questo percorso di conoscenza e approfondimento attraverso un ciclo di 3 incontri in cui si parlerà di:

 

Prima serata

  • Cosa sono le droghe, un poco di storia
  • Prospettive diverse sulle droghe
  • Gli esseri umani sono gli unici che si drogano volontariamente?
  • Perché esistono le droghe in natura
  • Concezioni diverse sulle droghe in popolazioni diverse, esempi personali
  • Considerazioni e conclusioni provvisorie

Seconda serata

  • Ruolo della dopamina nel consumo di droghe
  • Gli stupefacenti più conosciuti, alcuni cenni
  • Le pratiche meditative
  • La Mindfulness e gli 8 pilastri
  • Yoga, QiGong e Tai Chi
  • Effetti Neuropsicofisiologici della meditazione

Terza serata

  • Il Benessere e le sue 4 componenti
  • Consapevolezza e memoria, alcune considerazioni
  • La meditazione e la Mindfulness nello specifico come terapia nelle dipendenze e non solo e ruolo della Dopamina
  • Aumentare la Dopamina in modo naturale è possibile?
  • La meditazione seduta, un poco di pratica

 

 

Gabriele Buracchi Gabriele Buracchi

Biologo e psicologo, si è occupato di ricerca scientifica e successivamente ha iniziato a lavorare nel campo della nutrizione, in particolare nel trattamento dei disturbi del comportamento alimentare e dell’obesità. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche sia in ambito nutrizionale che psicologico e di vari libri a carattere divulgativo. È stato docente di “Psicobiologia del Comportamento Alimentare” presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia, corso di laurea in Scienza e Tecnica di Psicologia della Salute, Università di Pisa.

 

Gli incontri sono gratuiti e aperti a tutti.

Per info e iscrizioni: segreteria@fondazionefranceschi.org

 

Indietro