Fondazione Franceschi Fondazione Franceschi ONLUS

Per la terapia, la ricerca e la formazione in psicologia

Personalità Giuridica Privata con Decreto del Presidente Regione Toscana n°4629, del 28/09/2009

English version
Versione Italiana

 

Psicoterapia e sostegno psicologico

 

La Fondazione a Firenze svolge la sua attività di psicoterapia attraverso molteplici interventi, che possono essere suddivisi in:

  • Attività di valutazione psicologica.
  • Psicoterapia individuale, di coppia, familiare.
  • Psicoterapia di gruppo.

Attività di valutazione psicologica

La valutazione ha lo scopo di delineare le caratteristiche psicologiche della persona e approfondire la conoscenza del problema presentato. Questo intervento viene realizzato con l’ausilio di strumenti d’esame, quali i questionari (test di personalità, reattivi, test intellettivi), creati allo scopo di indagare nel modo più preciso possibile le aree cliniche di maggior interesse, ma anche avvalendosi di tecniche di indagine e di studio quali l’osservazione clinica.

La valutazione può essere svolta all’inizio di una psicoterapia, come processo d’indagine preliminare, oppure come intervento a se stante ove sia richiesta, per esempio, la formulazione di una diagnosi.

Psicoterapia individuale, di coppia, familiare

La Fondazione a Firenze, attraverso i suoi professionisti, svolge attività di consulenza e psicoterapia per il singolo, la coppia e la famiglia.

I campi d’intervento riguardano i principali disturbi e difficoltà relazionali, quali:

La terapia è finalizzata alla risoluzione in tempi brevi del problema. Gli incontri avvengono generalmente una volta a settimana, nella sede della Fondazione a Firenze.

Psicoterapia di gruppo

Un elemento privilegiato tra le iniziative della Fondazione è rappresentato dalla psicoterapia di gruppo, un intervento di notevole efficacia nella risoluzione dei problemi psicologici.
Questo tipo d’intervento consente di partecipare ad un’esperienza unica, formativa e altamente gratificante.
Il gruppo può essere considerato come un insieme di persone che interagiscono e si influenzano reciprocamente, condividendo interessi, scopi e finalità.
Attraverso l’attivazione e lo studio dei processi di interdipendenza con gli altri e con se stessi, si agevolano i processi comunicativi e le proprie percezioni, emozioni e cognizioni.
Nel contesto di gruppo si apprendono nuove e differenti modalità di reazione nei confronti della realtà, trovando dentro se stessi quegli aspetti di benessere che si erano dimenticati o che non pensavano di possedere.
La comunicazione attiva con gli altri membri del gruppo permette di riconoscersi e agire attraverso l’aiuto reciproco.
I gruppi, guidati da personale esperto in questo specifico tipo d’intervento, sono formati da 5-7 partecipanti, che si riuniscono, presso la sede della Fondazione a Firenze, una volta a settimana per circa due ore, per svolgere le attività terapeutiche concordate.

 

Indietro